mercoledì 31 ottobre 2012

Divagazione Horror



Negli ultimi anni non è facile trovare film horror degni di nota. Almeno per chi come me odia quei film basati sugli effetti speciali (questo vale anche al di là del filone horror). In particolare ultimamente sotto-filoni del cinema horror tipo torture-porn, gore, splatter, ecc., la fanno quasi da padrone. E a me questa roba proprio non piace.
Faccio parte di quella schiera di appassionati del cinema horror che amano i film d’atmosfera, dove è la trama o l’atmosfera stessa a suscitarti emozioni e non gli effetti, magari sempre più spiattellati sul muso dello spettatore come unico o quasi aspetto interessante del film.
Si moltiplicano i film dove è l’adrenalina ciò che conta, ma questa viene ricercata nella roboante messa in scena di effetti sanguinolenti e non nella sceneggiatura in sè, o nell’atmosfera del film, o nella costruzione sapiente dei personaggi.
Le nuove generazioni, d’altronde, spesso richiedono adrenalina, sangue, effetti. Si annoiano a gustare un film più complesso, dove magari si punta su altro. Ed anche nel cinema il business è business, e sono i giovani coloro che di solito creano le tendenze.
A me piace Session 9, piuttosto che Martyrs e l’horror francese in generale degli ultimi anni, che pure banale non è, anzi.
Avete mai visto The Changeling di Medak? Non una goccia di sangue, ma a me suscita interesse più di Hostel o della saga di Saw. Non è un capolavoro, per carità, ma rappresenta cosa cerco io in un film horror, anzi, “del terrore” come si diceva una volta.
Comunque, per stare in tema, e concludo, stamane ho notato un articolo interessante sul sole24: I dieci migliori film horror del nuovo millennio, da «The Others» a «Quella casa nel bosco». Leggetevelo, magari trovate qualcosa da vedere per stasera.

Categories: , ,

Copyright © Niente Canzoni d'Amore | Powered by Blogger

Design by Anders Noren | Blogger Theme by NewBloggerThemes.com | BTheme.net        Up ↑