domenica 27 gennaio 2013

Iran

Alireza e Mohammed

Ci sono cose che mi fanno incazzare troppo. L’ipocrisia è una di queste.

Nei giorni scorsi ho letto vari articoli dedicati all’uccisione in Iran di due ragazzi, colpevoli di furto: Mohammad Ali Sarvari, 20 anni, e Alireza Mafiha, 23 anni. Furto di una miseria, ma non è questo il punto.

Fermo restando che la pena di morte è roba da incivili e da assassini, c’è da sottolineare come in Iran ormai si è passato il segno da troppo tempo. I diritti civili vengono costantemente ignorati e calpestati in nome di un dio che esiste come foglia di fico per giustificare una dittatura feroce e sanguinaria, dove pochi si arricchiscono e molti crepano di fame, miseria o di Stato. In Iran si tortura, si uccide, si limitano i diritti di qualsiasi tipo. E così capita che due ventenni che rubano vengono appesi senza tante discussioni. Se ti va bene invece di ucciderti ti tagliano le dita della mano e ti massacrano a frustrate.

Ora, mi chiedo dove siano tutti gli amanti della pace. Dove siano tutti coloro che si mobilitano quando c’è da inneggiare contro gli Stati Uniti (giustamente o ingiustamente, non è questo il punto) o Israele. L’Iran è un paese che non fa mistero di voler annientare Israele. La nostra sinistra dice qualcosa a tal proposito? I focosi centri sociali dicono qualcosa in proposito? E sulla gravissima negazione dei diritti civili che regna in quel paese chi è che dice qualcosa? Chi? (Sulla destra italiana o sul cattolicissimo centro non spendo neppure la domanda perchè sono talmente svampiti che è tempo perso).

Siamo pieni di organizzazioni che nascono e si mobilitano a comando. Non sono capaci di agire per difendere un principio ma solo e sempre per fare i tifosi.

Nel nostro ridicolo paese ci piace da matti fare i tifosi.

Ma siamo un popolo talmente ignorante che ci meritiamo di colare a picco. Siamo un paese dove pochissimi si informano realmente, e di quei pochi, 3/4 annegano il loro sapere, le loro informazioni e la loro sete di giustizia nella faziosità più becera.

Siamo un paese dove ci si divide e si discute di Corona, un personaggio inutile, che non meriterebbe neppure mezza parola ed invece diventa un personaggio, con fans sgrammaticati e senza cervello al seguito, che improvvisamente si trasformano in eminenti giuristi che pontificano strali nei confronti di sentenze giudiziarie.

Categories: ,

Copyright © Niente Canzoni d'Amore | Powered by Blogger

Design by Anders Noren | Blogger Theme by NewBloggerThemes.com | BTheme.net        Up ↑