mercoledì 4 settembre 2013

Toh, l’Ocse: «Pil Italia a -1,8%, unico Paese avanzato ancora in recessione»

Ma guarda un po’… E come mai? No, dico, come mai la Francia, data per derelitta dai nostri politicanti ridicoli, inutili ed incapaci, ha il Pil in crescita e le previsioni sono di una crescita dell'1,4% nel terzo trimestre e dell'1,6% nel quarto (+0,3% nel 2013)? Sulla Germania non parliamone neppure.

Toh, siamo gli unici. Come mai? 

Forse perchè abbiamo un mercato del lavoro meno efficiente anche di quello greco, al 49esimo posto nel mondo?

Forse perchè invece di puntare decisamente a ridurre la spesa pubblica, per poi poter ridurre le tasse, si è scelto di mantenere gli attuali sprechi aumentando la tassazione complessiva a livelli insostenibili?

Forse perchè siamo un malato grave che si ritrova con dottori (incapaci) che, invece di adottare cure efficaci, pensano a tutt’altro? Basta aprire il giornale di un giorno qualunque e si potrà facilente notare di cosa si discute in Italia. Eh ma ora hanno tolto l’Imu, quindi siamo apposto.

Forse perchè nessuno si chiede seriamente come mai nessuno investe in Italia? E se nessuno investe come può l’Italia crescere? Chi può mai investire in questo penoso paese già sapendo che ne ricaverà solo rogne e perdite, incertezza e tasse?

Forse perchè abbiamo una classe politica che per poter governare (male) si deve affidare a tecnici scesi da Marte e a larghe intese tra compagni di merende sottobanco? Quella classe politica che ancora non ha cambiato quella legge elettorale che TUTTI dicevano di voler cambiare in campagna elettorale, ma che NESSUNO in realtà vuole cambiare, perchè strutturata in maniera perfetta per far comandare e decidere le oligarchie dei partite. Poche persone decidono tutto. Il resto è contorno e folklore. Oltre che spreco.

Siamo un Paese che non ha nessuna speranza. Le “risate” verranno quando si scopriranno certi buchi enormi, che tutti conoscono ma nessuno ne parla, in primis quello dell’INPS. Nel frattempo Mastrapasqua continuerà a percepire il suo stipendiuccio. E tutti zitti.

Categories:

Copyright © Niente Canzoni d'Amore | Powered by Blogger

Design by Anders Noren | Blogger Theme by NewBloggerThemes.com | BTheme.net        Up ↑